la formazione
    

la formazione, dal mio punto di vista, va a braccetto con altruismo e onestà intellettuale: mi piace insegnare quello che ho imparato, quello che so, ma anche dove ho sbagliato; di spiegare ciò che sta scritto nei libri ma anche ciò che l’esperienza ha dato a me. Mi piace che nel mio “orticello” altri possano raccogliere e coltivare, perché la conoscenza deve essere condivisa per poter andare “oltre” e non smettere mai di migliorare

La formazione in ambito strategico, che si tratti della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Breve Strategica, di Master o di seminari e workshop, si fonda in ogni caso sull’ “insegnare a cambiare”. Formare in termini strategici, difatti, non significa solo trasmettere nuove conoscenze, dalle quali, certo non si può prescindere, ma soprattutto far acquisire alle persone nuovi strumenti teorico-applicativi che permetteranno loro di cambiare in modo concreto le proprie modalità di intervento, con la finalità di far apprende a rispondere con rapidità e efficacia ai bisogni dei pazienti.
Per questi motivi la formazione strategica utilizza il metodo del learning by doing, imparare facendo, privilegiando un’esperienza diretta di apprendimento dei protocolli di trattamento specifici per le diverse forme di psicopatologia e delle tecniche e strategie di intervento clinico caratterizzanti il modello.